Volare si Può, Sognare si Deve!

Viaggio in Cina di Salvatore Faedda

15 Agosto 2014 Alghero/Roma

Finalmente è arrivato il giorno della partenza anche se, devo ammettere, un po’ di paura ce l’ho sia per la notevole distanza, sia per i numerosi aerei da prendere. Comunque ora ci siamo!!! Partiamo per Fertilia, Anna, Marco, Maria, Pierina ed io. Ci siamo fatti accompagnare da Giovanni e Anna, Giuseppe, Annalisa e Cinzia per non lasciare le nostre macchine nel parcheggio a pagamento.
Alle 17,30, in aeroporto, ci troviamo con tutto il resto della compagnia (Mercede, Paola, Lisetta, Barore, Immacolata, Graziella, Carla e la nostra preziosissima guida Piero Cunedda) e, dopo aver eseguito le operazioni d’imbarco, alle 19,30 partiamo alla volta di Fiumicino.
Ottimo volo, cena in pizzeria e pernottamento in Hotel prima d’affrontare il lungo viaggio.

16/17 Agosto 2014 Roma/Zurigo/Shanghai
Ci alziamo di buon’ora, giusto il tempo di fare una doccia e una veloce prima colazione, poi ci incamminiamo verso i voli internazionali dove ci attende l’aereo per Zurigo. Prima del volo, su consiglio del nostro amico Piero, prendiamo un buon caffè perché, secondo lui, a Fiumicino lo fanno buonissimo e….se lo dice lui…(che non beve caffè)!!!!
Dopo due ore di volo con la Swissaire, atterriamo a Zurigo e, alle 13,05 con altro aereo partiamo alla volta di Shanghai.
Durante il volo, su suggerimento dei vari servizi tecnologici che ci sono a bordo, per via del fuso orario spostiamo di 6 ore in avanti le lancette dei nostri orologi.
Durante il volo, che è stato piacevolmente tranquillo, abbiamo pranzato, merendato, cenato e colazionato. L’equipaggio di bordo ha fatto un ottimo lavoro perché è stato sempre presente per tutto il viaggio e per qualsiasi necessità. L’aereo era un aire bus 4 motori e le nostre postazioni erano nella economic class. Le prime file del velivolo sono riservate alla noble class ma, se posso fare una mia considerazione, visto il disordine che hanno lasciato al momento dello sbarco, di nobile non hanno nemmeno il nome.
In aeroporto incontriamo la guida “Giacomo” che, con un giro orientativo in pullman, ci fa conoscere alcune vie di grande comunicazione.

18/08/2014 – SHANGHAI

Giardino dell'Imperatore a Shangai

Giardino del Mandarino YU a Shanghai

Oggi siamo andati a visitare il giardino del Mandarino YU adiacente al quartiere detto “La città vecchia”, che ospita un ricchissimo bazar di dimensioni mondiali per qualità e quantità delle merci. Naturalmente tutti noi ci siamo buttati a comprare souvenir ed a contrattare su tutti gli articoli.
Poi siamo andati a mangiare al ristorante, che ogni giorno era diverso, anche se il menù era sempre lo stesso: carne dolce/piccante, pesce fritto, involtini primavera e riso bianco in abbondanza.
A fine giornata, cena in ristorante e poi tutti nanna per smaltire gli effetti del fuso orario.

19/08/2014 – SHANGHAI/ZHUJIAJIAO/XI’AN

Naturalmente qui piove sempre ma noi, di primo mattino, siamo andati a visitare il villaggio dei pescatori. Qui i pescatori hanno costruito le loro dimore sulle sponde di un fiume, quasi a voler imitare la nostra città di Venezia.
A parte la caratteristica del villaggio, il luogo è maleodorante al limite della sopportazione, eppure gli abitanti ci vivono e lavorano tranquillamente…tanto pe campà…..come direbbe Nino Manfredi.
Alle 12,30 siamo andati a pranzo in un ristorante moderno cinese con servizio a buffet. Io ho preso un bel po’ di spaghetti di soia (molto buoni) e tanto altro giusto per riempire lo stomaco.
Piove in continuazione, comunque il pullman è sempre a nostra completa disposizione

20/08/2014 – XI’AN

Esercito dì terracotta

Esercito dì terracotta

Il programma di oggi ci ha portato a vedere l’esercito di terracotta, una meraviglia nelle meraviglie. Sono state riportate alla luce più di 10.000 statue di grandezza naturale ma tutte col viso diverso…e tante ancora da portare alla luce. Dopo pranzo abbiamo sostato sulla piazza della pagoda della Grande Oca e successivamente abbiamo visitato la pagoda della piccola oca selvatica.

21-22/08/2014 – XI’AN/PECHINO

La grande muraglia cinese

La grande muraglia cinese

Una volta trasferiti a Pechino ci apprestiamo a visitare la “Grande Muraglia”. Di rigore la foto, ai piedi della muraglia, con tutto il nostro gruppo e con le due guide che ci hanno assistito durante il nostro percorso.
Di buona lena e finché le gambe ce l’hanno consentito, abbiamo fatto un piccolo percorso….rigorosamente in salita poi, però, abbiamo convenuto che era meglio desistere e andare a pranzo.
Dopo pranzo siamo andati a vedere la “Porta del Paradiso”…un’altra meraviglia che ci ha lasciati increduli. Ma ahimè o meglio ahinoi…ci aspettava un’altra sorpresa….uno di noi, (Barore, senza fare nomi) improvvisamente, si è trovato senza portafoglio. Gli era stato sottratto in un momento di grande confusione e mentre tentava di fare qualche foto. Le nostre due guide che conoscevano l’andazzo, dopo 10 minuti sono riusciti a recuperare il portafoglio con tutte le carte di credito ma…..senza soldi!!!! Beh…pazienza, in fondo è stato abbastanza fortunato.
La cena si è svolta nel ristorante dell’albergo ed abbiamo mangiato a volontà…incluso il gelato.

23/08/2014 – PECHINO

Piazza  Tien' anmen

Piazza Tien’ anmen

La giornata di oggi è dedicata alla visita della “Piazza Tien an Men”, simbolo della Cina di ieri e di oggi, della “Città Proibita” e del “Tempio del Cielo”. Le nostre guide si sono sempre dimostrate molto sicure e ogni qualvolta vi era qualche problema, loro l’hanno sempre risolto alla grande. Durante le pause pranzo ci hanno sempre spiegato la composizione delle pietanze che ci venivano servite.

24/08/2014 – PECHINO
In mattinata visita al “Palazzo d’Estate”, residenza estiva degli imperatori delle ultime due dinastie e, dopo pranzo visita al “Tempio di Confucio”. In serata, durante la cena, abbiamo potuto gustare la famosa anatra laccata…!!!!

25/08/2014 – PECHINO

Tempio della grande campana

Tempio della grande campana

Come sempre, dopo la prima colazione, il nostro impegno è quello di visitare qualcosa di bello perciò oggi siamo andati a vedere il “Tempio della Grande Campana”. In serata visita al “Grande Bazar del Tarocco” dove abbiamo lasciato gli ultimi spiccioli cinesi.
Sarebbe bello poter descrive nei minimi dettagli tutto ciò che i nostri occhi hanno potuto vedere ma, questo compito, lo lasciamo alle foto che niente hanno dimenticato di tralasciare.

25/08/2014 – PECHINO/ZURIGO/ROMA
Con nostro grande dispiacere sveglia alle ore 3 del mattino, prima colazione al sacco e alle 6,45 partenza per Zurigo. Siamo arrivati a Zurigo alle ore 11,20. Stando a questi orari sembrerebbe che il volo sia durato poche ore ma, se consideriamo il fuso orario di ben 6 ore indietro, c’è poco da sbagliare….il viaggio è durato ben 11 ore!!!
Poi, da Zurigo a Fiumicino e da Fiumicino ad Alghero e, come dice il nostro amico Piero…fine dei nostri servizi.
A questo punto possiamo ben dire che finisce l’ansia per il lungo viaggio e che questa bella esperienza ci ha arricchito culturalmente ma….non nel portafoglio.

Per dovere di cronaca voglio precisare che una sera la nostra guida “Giacomo”, ci ha proposto la visita ad un quartiere dove c’era di tutto…fontane che si coloravano a tempo di musica ed un soffitto, presso un grande centro commerciale, dove venivano proiettati dei filmati straordinari. La gente era tantissima e lo spettacolo assicurato

Voglio ringraziare Piero, per averci dato la possibilità di vedere questo meraviglioso paese, ed anche i miei compagni di viaggio a cominciare da mia moglie Anna che mi sopporta soprattutto quando prepara le valigie…lei ha sempre caldo mentre io vorrei mettere anche qualcosa di pesante perchè….non si sa mai.
Ringrazio anche Marco e Maria, sempre pronti a risolvere i problemi che si presentano (io con loro andrei in capo al mondo sicuro che mi darebbero sempre una mano per superare le difficoltà che si presentano alla mia età e con la mia patologia).
Ringrazio Mercede che alla sua bella età ci dà sempre l’esempio di come ci si comporta. Brava Mercede, abbiamo ancora molte gite da fare insieme. Grazie anche a tutti gli altri, Pierina, Graziella, Barore Santo, Immacolata, Paoletta, Lisetta, Marcella e Carla e………a zent’anni

P.S. In questo viaggio avrei voluto anche mio fratello Giovanni con la moglie Anna e Annalisa e Giuseppe che purtroppo quest’anno non sono potuti venire.
Io li ringrazio ugualmente se non altro perché ci hanno accompagnato e ripreso in aeroporto

Salvatore Faedda

6 Commenti

  1. Salvatore

    I complimenti per le foto stupende inserite nel racconto, vanno tutte al nostro insostituibile webmaster Gian Paolo che non smette mai di stupirci.
    Grazie di cuore

    Rispondi
    1. Gian Paolo Frau

      Grazie, quel che faccio è dettato da una giusta causa.

      Rispondi
  2. Anna Iattarelli

    Grazie Gian Paolo per aver inserito le foto della Cina…che bei ricordi. Ho tantissime foto ma non so come fare per inserirle. Nella prossima occasione, se vorrai, mi farai vedere come si inseriscono. Un caro saluto

    Rispondi
  3. kaipaulus

    Viaggio fantastico, beati voi !!!
    Io sono affascinato dalla cultura cinese ed ho anche letto diversi libri, ma non ci sono mai stato. Fortunati voi che avete avuto la possibilità di andarci, ed avete fatto benissimo. Credo, vedere posti e culture diverse ci arricchisce, come giustamente scrive Salvatore alla fine, ed in ogni riga emerge l’entusiasmo del viaggio. Grandioso.
    Però, quando all’inizio Salvatore fa l’appello di chi partecipa al viaggio, mi è sembrato che mancasse qualcuno. Perdonatemi, ma il Sig. Parkinson non è venuto con voi?
    D’altronde, avete fatto benissimo a lasciarlo indietro, lui è solo un guastafeste.
    Bellissimo racconto, complimenti.

    Rispondi
    1. Salvatore

      Si dott. Paulus è stato un viaggio davvero fantastico e Mister Parkinson l’abbiamo volutamente lasciato a Sassari per non condizionare la nostra bella compagnia.
      Grazie per il Suo simpaticissimo commento

      Rispondi
      1. kaipaulus

        Immaginavo. Anche un viaggio, a maggior ragione uno così straordinario come il vostro, è un divertimento, e, come sappiamo, il Sig. Parkinson teme quel tipo di svago. Complimenti per le foto stupende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close