Volare si Può, Sognare si Deve!

UNO SPLENDIDO PESCE D’APRILE di Franco Simula

Il 14 marzo 2018 segna una svolta nell’annosa questione dell’ambulatorio Parkinson. Convocati dal dott. Pintor e dal dott. Licheri, in rappresentanza dei direttori generali dott. Moirano e dott. D’Urso, al presidente e alla vicepresidente della nostra Associazione viene data lettura della convenzione intercorsa tra Ats Sardegna e l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari per assicurare la gestione di un percorso clinico assistenziale a favore dei pazienti affetti dal morbo di Parkinson e malattie correlate. La convenzione prevede anche che l’Aou di Sassari metta a disposizione, a supporto dell’attività dell’Azienda Tutela della Salute, un dirigente medico neurologo, identificato nella persona di Kai Stefan Paulus, che da anni si occupa della malattia di Parkinson e pertanto rappresenta un punto di riferimento per i pazienti e le relative famiglie.

Si tratta, finalmente, di un ambulatorio dedicato esclusivamente al Parkinson e ai disturbi del movimento, mettendo fine allo stillicidio degli appuntamenti rimandati, quando si era fortunati, da un mese all’altro, e in mancanza di un intervento tempestivo, intasando il Pronto Soccorso o ricorrendo al ricovero. Con i costi umani ed economici che purtroppo molti di noi hanno dovuto sperimentare.

Il 14 marzo, dunque, ci viene annunciata la data di partenza del nuovo ambulatorio al 1° aprile. Possibile, proprio il 1°aprile ? che, guarda caso, è il giorno di Pasqua ? Non sarà un pesce d’aprile, o uno scherzo feroce? Nei vari incontri tra una nostra rappresentanza e i massimi dirigenti della Sanità della Sardegna, questi si sono mostrati sempre sensibili e disponibili ad affrontare e risolvere il disagio connesso alla mancanza dell’assistenza sanitaria continuativa indispensabile a pazienti cronici e con malattie neurodegenerative come la nostra. Tale disagio si era manifestato in svariate occasioni in conferenze stampa, articoli sui principali quotidiani e su alcune tv locali. Le assicurazioni dei Dirigenti Sanitari, però, non trovavano una concreta attuazione in tempi secondo noi ragionevoli, ma considerando tuttavia che il provvedimento che ci riguardava era solo uno delle centinaia di delibere da adottare, abbiamo tenuto viva la fiammella della speranza…e poi, ecco, finalmente l’ambulatorio Parkinson: veramente uno splendido pesce d’aprile.

3 Commenti

  1. Kai Paulus

    Carissimo Presidente,
    mille grazie per aver ricordato questa memorabile data, giustamente definita da G.B. “pietra miliare nel panorama operativo dell’Associazione Parkinson Sassari”.
    Mi vengono ancora i brividi al pensare a quei rocamboleschi giorni, in cui una inaspettata complicità tra vertici della sanità locale e regionale e della nostra Parkinson Sassari è riuscita a dribblare alcuni, a tutt’oggi incomprensibili, ostacoli, tra ritardata pubblicazione della delibera e decorrenza della convenzione proprio al 1° aprile annullando i sospetti piani di sabotaggio altrui.
    Da allora sono passati tre anni, anzi, qualcosa in più, da quando, durante un convegno neuroradiologico nel novembre 2017 sono state chiuse le porte della Clinica Neurologica al Parkinson (memorabili i retroscena con il “fermo” del direttore generale dell’AOU Sassari da parte di alcuni nostri, sconvolti, increduli, ma ciò nonostante, determinati amici)
    Ma oggi c’é un nuovo direttore alla guida della Neurologia della AOU di Sassari, Prof. Paolo Solla, con cui, proprio due gironi fa, il 1° aprile, abbiamo posto le basi per una proficua collaborazione, e Prof. Solla ha accettato l’invito di presentarsi alla nostra Associazione in una videoconferenza a fine mese.
    Credo che, in un momento di grandi progressi e novità nella ricerca sul Parkinson, il riavvicinamento della Clinica Neurologica al nostro Ecosistema sia fondamentale e molto positivo per tutte le persone che giornalmente lottano contro Su nemigu e contro il Rapace infingardo.

    Rispondi
  2. Farris Egle

    A tutti coloro ,tantissimi per ciò che era un impegno da seguire con costanza e perseveranza ,che negli anni si sono prodigati per arrivare dove siamo adesso e a te caro Franco,GRAZIE ,GRAZIE ,GRAZIE. Viene dal profondo della riconoscenza e del cuore .
    EGLE

    Rispondi
  3. G.B.

    Uno splendido “pesce d’aprile” da ricordare come pochi altri !!!
    Pietra miliare nel panorama operativo dell’Associazione Parkinson Sassari, a conferma del meritorio impegno del direttivo sulla conquista dei diritti sociali.
    Volare si può….

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close