Volare si Può, Sognare si Deve!

Pillola nr° 1: L’eccessiva salivazione

Per inaugurare questa nuova rubrica ho scelto un mio commento alla poesia del nostro amico Salvatore Faedda Lu muccaroru pubblicato il 14 giugno 2015 sul nostro sito e che vi invito a leggere, perché è difficile trovare descrizioni più appropriate per uno dei maggiori disagi del Parkinson, per di più propostaci in limba (con allegata traduzione).

Quando ero studente, mi ricordo le lezioni di Prof. Giulio Rosati, l’allora direttore della nostra Clinica Neurologica, quando ci parlava della malattia di Parkinson. Lui era bravissimo a simulare i sintomi delle varie malattie neurologiche. Anche per chi non aveva tanta voglia di studiare, quelle lezioni erano un ‘must’ per tutti e non se le perdeva nessuno. Durante una delle sue lezioni dedicate alla malattia di Parkinson, a tutti noi giovani apprendisti stupì il gesto del nostro maestro quando ad un tratto tirò fuori il fazzoletto per asciugarsi gli angoli della bocca. Ecco il Parkinson, disse. Ma come, commentammo sorpresi, non era il tremore?

La scialorrea, l’eccesso di saliva, può rappresentare uno dei primi sintomi della malattia. In realtà, non è dovuta ad una eccessiva produzione di saliva, ma all’alterazione del fisiologico riflesso di inghiottire la saliva a causa di una alterata funzione dei muscoli deputati alla deglutizione. Quindi la saliva viene prodotta normalmente, ma si accumula inducendo la necessità ad usare “lu muccaroru”.

Kai S. Paulus

6 Commenti

  1. Adelaide Sanna

    Ha ragione ma il mio neurologo ha tanti malati che stanno più male di me,perciò aspetto e dico domani telefono è chiedo un appuntamento,forse è arrivato il momento farlo,la ringrazio per questo consiglio arrivederci a presto

    Rispondi
  2. Antonello

    Sono le 17, prendo la mia pillola gialla, é la terza oggi. Ne ho preso anche una rossa.
    Il colore delle mie pillole (da 2 anni a questa parte) é cambiato tante volte, così come cambia il mio presente e le mie prospettive future.
    Ho tanta paura di perdere il mio
    riuscire a badare a me stesso, ringrazio Dottor Paulus per le sue pillole colorate e l’associazione perché quando piangevo mi sono stretto forte a loro.

    Rispondi
    1. Kai Paulus

      Buonasera Antonello,
      Ci vuole un po’ di colore.
      E sono contento che sta andando molto bene.

      Rispondi
  3. Adelaide Sanna

    Purtroppo io ci convivo ,adesso ci sarà qualche novità che ancora non sappiamo, grazie Dott Paulus

    Rispondi
    1. Kai Paulus

      Buonasera Adelaide,
      ma il suo neurologo sa che sta convivendo con la scialorrea? (…)
      Qualche novità c’é, ma prima di intervenire con farmaci nuovi conviene ottimizzare la terapia attuale.

      Rispondi
  4. liella

    ecco, una grande novità, sarà più facile capire le diverse facce del Parkinson, grazie per l’impegno Dott. Paulus

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close