Volare si Può, Sognare si Deve!

Lu sognu – Il sogno di Salvatore Faedda


 

Erani zischa li tre di manzanu
candu un sognu m'ha fattu isciddà
era farendi i li casi ifasciaddi
e la luna mi paria di tuccà.

Candu imboccu la via di li Corsi
la luzi di la luna mi pari un lampioni;
abbaiddu a dareddu cun l'occi assusthaddi
e veggu un'ombra più manna di me.

Lu cori mi batti più fosthi di un tamburu
e lu passu allongu muru muru
ma puru di cussì non v'è nudda di fa
acchi l'ombra incullada a me si ni stha.

Allora zeschu d'andà di trabessu
pa arrivi a casa lestru lestru
e candu la via aggiu imbucaddu
pa l'assusthu non mi soggu più giradu.

A lu pusthari di casa aggiu zuccaddu
e di coipu e biaittu soggu entraddu
e babbu, chi era adareddu a la janna
m'ha dumandadu si v'era un fantasma.

Daboi chi l'aggiu fattu la rascioni
pa tutta rispostha m'ha schuttu un ceffoni
e m'ha dittu cussì impari a non timì
e pa' tutta la notti non soggu ridisciddu a drummì

Morale: la notti no soggu ridisciddu a piglià sonnu pa cuipa di...un sognu!!!

Salvatore Faedda
Erano circa le tre del mattino
quando un sogno mi ha svegliato;
stavo camminando in Piazza Demolizioni
e mi sembrava di toccare il cielo con un dito.

Quando giro in via Dei Corsi
la luce della luna sembra quasi un lampione;
guardo dietro di me con gli occhi spaventati
e vedo un'ombra più grande di me.

Il cuore batte più forte di un tamburo
perciò allungo il passo e cammino vicino al muro
ma anche così non c'è nulla da fare
perché l'ombra sta sempre incollata a me

Allora cerco di camminare di traverso
per arrivare a casa velocemente
e quando ho imboccato la via di casa
per lo spavento non mi sono più girato.

Ho subito bussato al portone di casa
e di corsa e impaurito sono entrato
Mio padre che era dietro la porta
mi ha chiesto se avevo visto un fantasma.

Dopo che gli ho raccontato le mie sensazioni
per tutta risposta mi ha dato un ceffone
dicendomi di imparare a non aver paura.
Per tutta quella notte non sono riuscito a dormire

Morale: la notte non sono riuscito a prender sonno per colpa di....un sogno!!!

Salvatore Faedda

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close