Volare si Può, Sognare si Deve!

Lettera di Giuseppe Spanu

Mi chiamo Giuseppe Spanu, sono nato a Chiaramonti il 31/07/1947 e ora vivo a Sassari. Sono sposato ed ho due figli, di 34 e di 29 anni. Mia moglie, Assunta fa la casalinga.  Ho lavorato per 32 anni nella Zona Industriale di Porto Torres negli stabilimenti del petrolchimico, dal quale mi sono congedato andando in pensione nel Gennaio 2003.

Ho sempre abitato nella borgata di San Giovanni ed è proprio li che mi sono appassionato a quello che poi sarebbe diventato il mio sport: le bocce.

Ho iniziato a giocare, prendendo parte a tante gare con buoni risultati. Nel 2004 sono stato convocato a far parte della delegazione Sarda per partecipare ai Campionati Italiani per portatori di handicap a Benevento visto che sono poliomielitico alla gamba destra dall’età di sei mesi.

La gara era iniziata nel migliore dei modi, infatti avevo vinto le fasi eliminatorie per poi arrivare alla finale. Proprio li iniziarono i miei problemi: iniziai ad essere accompagnato da una forte tremarella alle braccia e vidi i miei movimenti rallentarsi notevolmente.

Quando tornai a casa dissi tutto a mia moglie e decidemmo di andare a fare delle analisi di accertamento. Risonanza magnetica e scintigrafia celebrale portarono alla luce quella che sino a quel momento era per me una malattia sconosciuta: il morbo di Parkinson. Da allora, con alti e bassi vado avanti con la speranza che un nuovo farmaco possa fermare o addirittura guarire del tutto questa deficienza.

Sono attualmente seguito dal Dott. Paulus e devo dire che dopo aver provato diverse cure, ho forse trovato quella che mi fa stare discretamente bene, permettendomi di fare una vita normale e consentendomi di continuare a fare un po’ di movimento nelle corsie di gioco.

    Sassari 09/12/2011                                                               Giuseppe Spanu

2 Commenti

  1. kaipaulus

    Sapevate che il nostro amico Giuseppe è campione italiano?

    Rispondi
    1. Salvatore

      Non lo sapevamo ma con la conoscenza, la lettura del racconto ed il Suo commento l’abbiamo scoperto.
      Bravo Giuseppe…campione italiano di bocce

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close