Volare si Può, Sognare si Deve!

Il Parkinson “brutta bestia” di Piero Faedda

Questa estate appena passata è stata piuttosto lunga e fastidiosa per molti di noi Parkinsoniani, vuoi il caldo, con un tasso di umidità eccessivo,  giorno e notte ,  ha fatto fare un po’ di straordinari al nostro caro Dott. Paulus meno male che c’era lui con i suoi consigli. Io penso, che oltre al fresco, ci sia mancato il ritrovarci, nelle nostre giornate di teatro, di fisioterapia, le chiaccherate , e tutto quello che facevamo insieme, comprese le uscite in pizzeria o ai pranzi . Cioè c’è mancata l’Associazione dove ognuno di noi , chi più, chi meno, ha dedicato il suo tempo per la riuscita delle attività che sono importantissime, grazie a tutti .

3 Commenti

  1. FAEDDA PIERO

    Organizzare un incontro / seminario a questo punto mi sembra quasi obligatorio . Io, vorrei prendere spunto da questa tua idea : perchè non organizziamo “parkinson estate e parkinson inverno” ?????
    Allora: park- inv. lo abbiamo già, (teatro -danza -fisiot. -tai-chi ,pittura e tanto altro.) park -estate come ai detto tu incontri/ seminario per affrontare meglio il caldo estivo magari organizzando gite in montagna in pulman, ma anche ai giardini per un bel gelatone , andare in pizzeria,sperando di avere una sede.Io penso che sarebbe bellissimo , invece che stare a casa ad invecchiare, poi se stiamo meglio da dott.Paulus ci facciamo invitare un bel gelato , visto che facendo meno straordinai ha piu’ tempo.

    Rispondi
    1. kaipaulus

      Ci sto! L’anno prossimo combattiamo su nemigu a suon di gelati! Quali gusti scegliere decideremo in un incontro prima dell’estate.
      Vorrei ricordare che si, l’estate era dura e lunga, ma grazie allo straordinario lavoro del nostro Gianpaolo Frau avevamo a disposizione un fantastico sito internet che non ci ha fatto sentire troppo lontani. Comunque, concordo con te, carissimo Piero, l’anno prossimo dovremmo essere ancora più preparati.

      Rispondi
  2. kaipaulus

    Sappiamo che per la persona affetta di Parkinson la vita quotidiana non è facile, ma in estate diventa particolarmente difficile. Mi viene un’idea: potremmo organizzare a maggio/giugno un incontro/seminario dove si discuteranno possibili strategie per come affrontare meglio i mesi caldi; penso che possa essere molto utile a tutti e saremo più preparati per la prossima ondata di caldo (e dott. Paulus dovrà fare meno straordinari…).

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close