Volare si Può, Sognare si Deve!

CONVEGNO PARKINSON (La settimana dopo) dì Salvatore Faedda

Il nostro amico Peppino, grande produttore di vini di tutti i colori e sapori, ci ha proposto una mangiata di quelle che non si dimenticano, ad un prezzo accessibile a tutti.

Il luogo scelto si chiama “Troppu Ilde” alla periferia di Sassari in località Caniga, una ridente collina alberata e ben soleggiata che Peppino ci mostra con orgoglio nonostante l’ora…..(lo stomaco reclama sigh…sigh).
Prendiamo posto nella sala da pranzo e, con impazienza, aspettiamo l’arrivo del Dott. Paulus; naturalmente l’attesa viene smorzata dagli assaggini fatti di nascosto per non offendere la sensibilità del nostro amico/medico curante.
Ecco che subito inizia la corsa agli antipasti, ottimi e abbondanti, con diverse specialità dal gusto eccezionale.
Tra gli antipasti e i primi piatti l’amica Dora legge con grande maestria il riassunto che ho scritto, per la “Giornata del Parkinson”, con la collaborazione di Anna che l’ha riportato sul computer. A detta degli amici parkinsoniani il resoconto è stato apprezzato e questo mi riempie di gioia.
Dopo i primi piatti ci diamo da fare con i secondi e, tra una portata e l’altra con la mia fisarmonica e con la collaborazione di tutti, cantiamo a gran voce le solite canzoni sassaresi che, come si sa, danno un certo tono a tutta la compagnia.

Salvatore Faedda alla fisarmonica

Salvatore Faedda alla fisarmonica

Ci sembra doveroso onorare il nostro medico ed è per questo che, con voce pacata e decisa, intoniamo “Lilly Marlene”. Lui, con un certo imbarazzo, tenta di seguire la nostra esecuzione con un organetto a bocca. Come tanti parkinsoniani mi commuovo nel vedere e sentire (stonature incluse) tutta quella partecipazione, soprattutto quando mi rendo conto che il dott. Paulus utilizza lo strumento che io gli ho consigliato. Ancora una volta mi convinco che il nostro amico medico è una persona buona e sensibilissima perché, secondo il mio punto di vista, chi suona uno strumento musicale, anche se principiante, ha l’animo sensibile e poi….la musica aiuta a star bene!!!
Grazie Peppino e grazie Nanna per la vostra disponibilità e amicizia e grazie ancora a tutti quelli che hanno contribuito alla buona riuscita di questa festa anche se…..mi è costata qualche lacrima d’emozione.
Salvatore Faedda

3 Commenti

  1. kaipaulus

    E continuerò ad esercitarmi per stonare di meno e per poter suonare ancora insieme a Salvatore…

    Rispondi
    1. Salvatore

      Grazie Dott. Paulus, per me sarà un grande onore

      Rispondi
  2. Anna Iattarelli

    Grande Gian Paolo e grazie per aver inserito anche la foto. Un caro saluto da Anna e Salvatore Date: Tue, 9 Jun 2015 20:19:36 +0000 To: annaiatta-46@hotmail.it

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close