Volare si Può, Sognare si Deve!

Il sogno ritrovato – poesia di Geminiano Bevitori


IL SOGNO RITROVATO

Quando la vampa rovente
cala sulla piana del Marghine,
non si muove nulla.
I muretti a secco
calcinati dalla canicola,
sono i confini di terre
lasciate al pascolo
e al vento

... Sulla piana del Marghine.


Ridossato ad un muro a secco,
sorge un leccio antico
piegato dal vento,
dove trovano riparo
il gregge e il suo pastore....

.....Sulla piana del Marghine.

Il silenzio pomeridiano è totale
e il tempo è scandito
dal frinire delle cicale,
metronomo dello spazio immoto...

......Sulla piana del Marghine.

Il pastore,
ancora giovane nell’aspetto,
cullato dal dolce stormire
delle fronde del leccio,
assapora il silenzio,
e i suoi pensieri corrono
verso il mare che luccica
in lontananza...

......Sulla piana del Marghine.

Gli è rimasta fin da bambino
la passione per il mare,
che portava nel grembo
la grandezza dei suoi sogni,
ma ora che i sogni
sono rimasti soltanto sogni,
rivolge lo sguardo amorevole
al suo gregge...

.....Sulla piana del Marghine.

e come per incanto
nel balenio dei loro occhi,
come il lampeggiante
riverbero del mare,
ritrova l’altro suo sogno:
vivere libero nella sua terra,
fra freddo, maestrale e canicola,
libero e appagato
dalla sua esistenza...

.....Sulla piana del Marghine.

Geminiano Bevitori


SU BISU TORRADU IMBENNERE

Cando sa basca allutta
falat in su saltu ‘e su Màrghine
non si movet nudda.
Sos muros burdu
carchinados dae su caldu luinu
faghent de làccana a sas tanca
lassadas a pàsculu
e a bentu

... In su saltu ‘e su Màrghine.


Appozadu a unu muru burdu,
un’élighe antigu b’at créschidu
mujadu dae su ‘entu
e igue faghent umbraghe
bama e pastore...

.... In su saltu ‘e su Màrghine.

Fungudu est su mudore serentinu
e∙i su tempus est repiccadu
dae su chigulare ‘e sas chìghulas,
marcadore ‘e s’ispàtziu frimmu...

.......In su saltu ‘e su Màrghine.

Su pastore,
galu gióvanu a s’apparèntzia,
ninnadu dae su muidare durche
de sa frasca ‘e s’élighe
assaborat su mudore
e sos pensamentos suos current
abboju a su mare chi lùtzigat
addae...

......In su saltu ‘e su Màrghine.

L’est restada dae piseddu
sa passione ‘e su mare,
chi giughiat in sinu
sa grandesa ‘e sos bisos suos,
ma como chi sos bisos
sunt restados bisos ebbia,
abbàida contivizosu
s' 'ama sua ...

......In su saltu 'e su Marghine

e comente pro incantu
in su lampu ‘e sos ojo
che lampizare sighidu
de lampizu ‘e mare
torrat a imbènnere s’àteru biu sou:
bìvere lìberu in su saltu,
cun frittu, ‘entu mastru e calura,
lìberu e cuntentu
de s’esistèntzia sua...

......In su saltu ‘e su Màrghine.


traduzione (Antonello Bazzu - poeta)

 

2 Commenti

  1. Geminiano

    Grazie dott. Paulus, gentile come sempre.

    Rispondi
  2. Kai Paulus

    Sapore di Sardegna, parte seconda.
    (grande Geminiano!)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close